<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://px.ads.linkedin.com/collect/?pid=1221369&amp;fmt=gif">

7 innovazioni tecnologiche per facilitare le tue selezioni nel 2021

7 innovazioni HR 2021

 

La pandemia globale ha causato l'esplosione della disoccupazione in tutto il mondo, il che significa più candidati per ogni annuncio di lavoro. In sostanza, è necessario gestire più CV. Inoltre, con l'introduzione dello smart working obbligatorio, anche la fase di selezione è stata (in quasi tutti i casi) svolta al 100% virtualmente.

Abbiamo selezionato per te 7 strumenti di automazione indispensabili nel 2021 che non solo ti aiuteranno a supportare il tuo team di Ricerca Talenti, ma anche a migliorare la tua esperienza candidato, man mano che il numero di candidature aumenta.

La necessità di efficienza e velocità

L'aumento della disoccupazione coinvolge i team di selezione che sono già molto impegnati, rendendo difficile identificare i talenti qualificati e fornire supporto umano per proporre un'esperienza personalizzata ai candidati.

Le aziende oggi sanno bene di dover comunicare con più regolarità, in modo autentico e trasparente con i propri candidati. Soprattutto durante questo periodo difficile. La loro capacità di attrarre talenti quando ci sarà una ripresa dipenderà anche da questo.

Le soluzioni tecnologiche su misura

Gli strumenti di automazione della selezione forniscono una preziosa assistenza nella gestione delle candidature, in particolare per la gestione di grandi numeri.

Questi strumenti tecnologici automatizzano e ottimizzano le attività al fine di aumentare la produttività dei recruiter e migliorare parametri 📊 importanti come il time-to-fillo il cost-per-hire 💰.

1 - Il matching per ottimizzare la gestione del flusso dei candidati

I recruiter a volte possono sentirsi come se stessero cercando un ago in un pagliaio quando sono nella fase di pre-selezione.

Tuttavia, ci sono alcuni modi per ottimizzare il flusso delle candidature per diversi tipi di posizioni, al fine di filtrare i candidati migliori. È possibile utilizzare la tecnologia di matching per selezionare i profili tramite parole chiave.

Il matching consente infatti di estrarre automaticamente le informazioni da un CV e di classificarle grazie ad un sistema di punteggio.

2 - Un ATS integrato per semplificare il lavoro del recruiter

La maggior parte delle aziende che selezionano un certo numero di persone ogni anno sono dotate di un ATS (Applicant Tracking System) per facilitare la gestione delle candidature.

L'evoluzione degli ATS da adottare nel 2021 è la loro interconnessione con altre soluzioni utilizzate per le selezioni.

Ogni interconnessione rafforza l'efficienza dell'ATS che diventa la torre di controllo delle funzioni HR. Oggi è difficile fare a meno di strumenti di matching o di valutazione dei candidati come i video colloqui, che possono essere controllati direttamente dall'ATS. Queste integrazioni avanzate fanno risparmiare tempo prezioso ai recruiter.

Gli strumenti Cleverconnect sono collegati ai più importanti ATS sul mercato e consentono un’interazione tra diversi strumenti.

3 - Realtà virtuale per presentare l'azienda e valutare i candidati

Un'altra tecnologia sta prendendo piede nel mondo HR: la realtà virtuale! Ciò consente ai candidati di scoprire un'azienda e una professione senza recarsi in loco. Questa esperienza immersiva è un'ottima alternativa, durante una pandemia, per offrire un percorso candidato di impatto e personalizzato.

L'azienda si distingue dalla concorrenza offrendo un processo di selezione unico, divertente e altamente tecnologico. General Mills utilizza la realtà virtuale in diverse occasioni di eventi professionali.

La Commonwealth Bank of Australia (CBA) utilizza la realtà virtuale nella valutazione dei suoi candidati, per testare le loro capacità decisionali. Questo uso della realtà virtuale migliora quindi il processo di selezione. Grazie a queste simulazioni tramite realtà virtuale, i candidati scelti sono stati selezionati in base alla loro capacità di prendere le decisioni giuste.

 

Nouveau call-to-action

 

4 - Le chatbot per risposte immediate

Le chatbot sono apprezzate sia dai candidati che dai recruiter. L'immediatezza delle risposte è infatti giudicata positivamente dai candidati che sono abituati ad ottenere informazioni molto velocemente nella loro esperienza con le e-commerce (in particolare i millennial). Con le chatbot disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7, i recruiter possono finalmente soddisfare le aspettative dei candidati in ogni momento e migliorare la loro esperienza complessiva. Aziende come KMB Labs o Clevy offrono chatbot di selezione efficaci.

5 - E-mail automatiche per concentrarsi su interazioni con un alto valore aggiunto

Ora è possibile automatizzare gran parte della comunicazione con i candidati.

Utilizzando e-mail automatiche, i recruiter possono creare dei messaggi personalizzati per i candidati in ogni fase del processo di selezione. 📩

Ainsi, les candidats disqualifiés sont immédiatement informés tandis que les profils intéressants qui n’ont pas été retenus cette fois-ci sont invités à rester en contact pour de futures opportunités. Personne n'est laissé dans le noir.

Pertanto, i candidati non selezionati vengono immediatamente informati mentre i profili interessanti che non sono stati selezionati per una posizione vengono incoraggiati a rimanere in contatto per opportunità future. Nessuno è tenuto all'oscuro.

6 - L’intelligenza artificiale per una maggiore oggettività

Un problema che le risorse umane devono affrontare nella selezione è la mancanza di imparzialità nel processo decisionale. Sebbene i professionisti delle risorse umane siano formati per individuare e diminuire i loro giudizi personali, resta il fatto che anche loro a volte sono tentati di ricorrere alla loro "intuizione", che spesso è imperfetta.

Di conseguenza, i colloqui a volte mancano della struttura che permette di valutare veramente i candidati partendo da una base identica. Ciò può causare errori nella selezione e discriminazioni nelle assunzioni, che possono essere evitate.

L'Intelligenza Artificiale (IA) consente di analizzare le candidature senza l'intervento umano sulla base di criteri oggettivi come ad esempio gli anni di esperienza, la formazione o anche gli strumenti informatici utilizzati. Il recruiter torna quindi al suo ruolo una volta che la fase di pre-selezione è stata completata dall'IA.

Ovviamente anche l'intelligenza artificiale può commettere errori, ma con la tecnologia di Machine Learning, i pregiudizi dell'IA saranno corretti con il progresso della tecnologia.

I recruiter che desiderano avere il controllo sull'intero processo di selezione potranno scegliere di affidarsi all'IA in aggiunta al loro lavoro di valutazione.

7 - Automatizza il coinvolgimento dei candidati

Quasi il 90% dei candidati che visitano la pagina “Lavora con noi” di un'azienda abbandona senza candidarsi. Questo è il motivo per cui è importante restare in contatto con loro per convincerli a fare domanda al momento giusto.

 

 
Sodexo invita i candidati a iscriversi a una newsletter per ricevere future proposte di assunzione

 

 

Un programma che consente ai candidati di lasciare i propri dati di contatto senza candidarsi aiuta a creare un database di talenti, che crescerà nel tempo con contenuti accattivanti e avvisi di lavoro per aumentare le conversioni sulla pagina “Lavora con noi”.

Se stai cercando uno strumento 100% modulabile e personalizzabile che gestisca le interazioni con il candidato fino al primo colloquio, abbiamo quello che ti serve: Non esitare a fissare un appuntamento per una demo gratuita!

Vuoi una demo?