<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://px.ads.linkedin.com/collect/?pid=1221369&amp;fmt=gif">

La guida per convertire tutti i tuoi contatti in candidati

Convertire i contatti in candidati è una vera sfida per i recruiter. Forse avete sentito parlare del conversion funnel, ma cos'è? In poche parole, ti aiuta a creare un percorso fluido passando dal visitatore al contatto, e poi dal contatto al candidato. Devi quindi cercare di tracciare il progresso di ogni visitatore del tuo sito attraverso le varie fasi del conversion funnel, in modo da sapere quali azioni intraprendere e come ottimizzare ogni fase. Cominciamo!

In cosa consiste il funnel di conversione

In poche parole, il funnel di conversione è una rappresentazione grafica degli step che i visitatori del tuo career site devono fare prima di convertirsi in candidati Questa illustrazione è presa in prestito dal marketing per visualizzare i passi dal lead al cliente. L'idea è che i visitatori si muovono lungo il funnel fino a raggiungere un punto in cui sono pronti a fare la conversione. A questo punto, sono disposti a candidarsi per un lavoro o a candidarsi spontaneamente. La conversione di un visitatore da qualcuno che vuole saperne di più sulla tua azienda a qualcuno che si candida implica alcuni passi.

visuel-taux-acceptation-1IT

Ecco come funziona:

Definisci chiaramente il tuo "candidato ideale" e forniscigli una certa quantità di informazioni (career site, post sui social network, articoli sul blog...). Il potenziale candidato ottiene prima informazioni sulla vostra azienda. In altre parole, scopre che offri qualcosa che gli interessa (= un lavoro, una cultura aziendale, un ambiente di lavoro adatto, benefici, ecc.) Questa percezione iniziale è chiamata "fase di consapevolezza".

In seguito, il potenziale candidato decide di passare all'azione. Se lo fa, questa è la "fase di decisione".

Nella fase successiva, clicca su un link per candidarsi a un annuncio e inizia il processo di candidatura. Questa è chiamata la "fase di conversione".

Convertire i tuoi visitatori in candidati è importante, ma non è l'unica cosa di cui la tua azienda deve preoccuparsi. Bisogna anche " mantenere" i candidati che si sono impegnati in un processo. Questo si può raggiungere rendendo il processo di selezione più semplice ed efficiente, fornendo un feedback e in generale un'esperienza ottimale al candidato (che il candidato diventi un dipendente o meno).

La guida per convertire i tuoi candidati

Un career site di alta qualità è uno strumento potente per migliorare il tuo funnel di selezione. Ma non basta creare un career site per far sì che i candidati giusti vi accorrano spontaneamente. Devi guidare il traffico giusto verso il tuo career site, e poi convertire quel traffico. Per fare questo, dovrai ottimizzare l'intera candidate experience sul tuo sito, dal primo clic fino all'invio della candidatura.

Il recruiting inizia prima di qualsiasi processo

Il tuo funnel di selezione dovrebbe estendersi ben oltre il processo di candidatura. Anche se ai candidati viene generalmente data più rilevanza, è importante ricordare che ci sono tre parti nel processo di selezione: scoperta, contatto e ingaggio. Se non ti preoccupi di identificare il tuo candidato ideale, i visitatori che scoprono il tuo career site o come attiri la loro attenzione, la conversione al processo di candidatura sarà caotica e farai fatica ad avere una pipeline coerente.

Il nostro consiglio: crea una Score Card per formalizzare il profilo del tuo candidato ideale. 

Il gioco collettivo

Il recruiting è un processo collettivo. Per sfruttare al massimo la parte collaborativa, la tecnologia è un ottimo strumento per condividere le informazioni con tutti i membri del tuo team allo stesso tempo: Hiring manager, dipendenti, candidati, clienti. Ciò significa che potrai grantire il livello di condivisione delle informazioni e le azioni che ne derivano da parte delle parti interessate. Per il tuo funnel di conversione, questo significa, per esempio, prestare attenzione al fatto che un potenziale nuovo candidato visita il tuo sito (quanto tempo? quante pagine? quanti click?) e analizzare il suo percorso per ottimizzare la sua esperienza.

Il nostro consiglio: crea un Talent Pool condiviso e aggiorna i tuoi dati di contatto.

Marketing dei contenuti

Se hai un brand ecosystem e dei contenuti che vuoi condividere con il tuo pubblico, allora questo è il momento giusto! Il marketing dei contenuti è un ottimo modo per preparare la scena per le tue attività di selezione. Un viaggio di conversione non è costruito in termini assoluti, è il risultato di un insieme di fattori che interagiscono. Il contenuto è lo strumento ideale per creare la tua offerta e renderla una vera risorsa per la tua azienda.

Il nostro consiglio: avvia una strategia di contenuti adatta al tuo target e utilizza diverse leve come post sui social network, articoli di blog, un sito web ben referenziato, una newsletter o una cura dei contenuti.

Lead Nurturing

Il Lead Nurturing è uno step che può essere molto utile in questo processo per assicurarsi di raggiungere le persone che sono già in contatto con il tuo brand ecosystem e darti i migliori strumenti per mantenerle. Tu li guidi attraverso il tuo processo di selezione con azioni mirate.

Il nostro consiglio: offri ai visitatori del tuo sito web di iscriversi alla tua newsletter o invitali a dare un feedback sulla loro esperienza utente.

Cooptazione

La cooptazione è la fase della strategia di recruiting che ti permette di contattare le persone che sono state raccomandate dai tuoi dipendenti e che hanno espresso un interesse per la tua azienda. Puoi fare un sondaggio sulla loro motivazione e sulla loro proiezione all'interno della tua struttura. Questa è una fase avanzata del tuo funnel di conversione, facilitata dall'introduzione di uno dei tuoi dipendenti. La fase di scoperta e di costruzione della fiducia è già completata o quasi.

Il nostro consiglio: offrire un'esperienza positiva ai dipendenti incoraggerà i vostri team a raccomandarti alla loro rete. Non esitare a comunicare la tua politica di cooptazione e le offerte associate (bonus, ecc.).