<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://px.ads.linkedin.com/collect/?pid=1221369&amp;fmt=gif">

3 modi in cui il video colloquio aumenta il tuo ROI

3 modi in cui il video colloquio aumenta il tuo ROI
Il video colloquio on demand è uno strumento di preselezione dei candidati molto innovativo e apprezzato dai candidati, ma sapevi che può essere anche molto redditizio? 🤑

Più candidati = più criteri

Ricevere un gran numero di candidature per una posizione è una buona notizia. Almeno a primo impatto.

In realtà, gestire i CV può diventare un rompicapo. Dopo un certo numero di candidature, selezionare i CV per livello di istruzione o anni di esperienza non è più sufficiente.

I criteri devono essere ulteriormente affinati per arrivare a una dozzina di candidati da rilanciare.

Il lungo processo di pre selezione

I recruiter passano quindi ore a pianificare (e riprogrammare) appuntamenti telefonici in orari che siano convenienti per i candidati e quindi a fare (e ripetere) le stesse domande.

Questo processo non è molto gratificante per i recruiter perché spesso hanno l’impressione di sprecare il loro tempo. È un dato di fatto: la maggior parte dei candidati con cui parleranno non è adatta al lavoro.

Video colloquio on demand: la scelta dell'efficienza

Con il video colloquio on demand, i candidati ricevono un link via e-mail che li indirizza verso una piattaforma dove potranno registrare un breve video rispondendo a domande precedentemente definite dai recruiter.

Potranno registrare questo video a casa, quando vogliono

I benefici per i recruiter

I recruiter risparmiano molto tempo con il video colloquio on demand:

  • non è più necessario organizzare un colloquio telefonico;

- visualizzazione di un breve video di 3 o 4 minuti al massimo contro i 15-20 minuti di colloquio telefonico;

- basta perdite di tempo con candidati che non rispondono / non si presentano ai colloqui;

- le domande sono predefinite (e preregistrate), il che evita ai reclutatori di dover porre le stesse domande più e più volte.

Quindi, optando per video colloquio on demand nella fase preliminare del processo di selezione, si spreca meno tempo ad esaminare le candidature non qualificate.

1. Individua il candidato più qualificato, non importa dove si trova

La tua azienda vuole assumere la persona migliore per la posizione aperta. A volte, però, potrebbe essere qualcuno che vive fuori dalla tua città, o dal tuo paese.

In questo caso, si potrebbe considerare di offrire la posizione in smartworking oppure, se il candidato dovesse essere assunto, deciderà da solo di trasferirsi.

Indipendentemente dalla soluzione trovata, i video colloqui on demand consentono ai recruiter di superare le difficoltà legate ai colloqui con persone che si trovano in aree geografiche diverse.

Nella fase di pre selezione, non è necessario che il selezionatore e il candidato siano fisicamente insieme nella stessa stanza.

Inoltre, il video colloquio on demand elimina i tempi di percorrenza e le spese superflue per i candidati lontani, che a volte potrebbero indurre alcuni di loro ad abbandonare il processo.

Generali e Visiotalent: innovazione digitale nelle selezioni

 

2. Collabora facilmente con i manager

Una piattaforma di video colloqui dedicata alla selezione consente una migliore collaborazione tra tutti gli stakeholder coinvolti nel processo.

Per ridurre la durata del processo di selezione dei candidati, restringere il numero di interlocutori e diminuire il tempo speso per esaminare le candidature da inviare ai manager, i video colloqui on demand possono essere condivisi con tutti coloro che sono coinvolti nelle decisioni.

Quindi non è necessario organizzare colloqui telefonici in base alla disponibilità di ciascun recruiter.

In questo modo, i recruiter possono raccogliere le opinioni degli altri ed eseguire una valutazione più completa e rapida dei candidati. Inoltre, tutti gli stakeholder partono dalla stessa base (il video ricevuto) per valutare il candidato: questo facilita ulteriormente l'analisi.

Con i colloqui live, i recruiter non possono esprimere la loro opinione fino al termine dell'intervista. Quando il candidato se ne sarà andato e solo allora potranno parlarne. La difficoltà è che sono costretti a usare la loro memoria per ricordare le diverse fasi del colloquio e questo può portare a disaccordi. Al contrario, i video colloqui possono essere visti più volte, eliminando ogni ambiguità.

Spesso a causa della mancanza di tempo, alla fine non tutti gli interessati saranno in grado di intervistare il candidato.

Ma invece di intervenire in una fase avanzata della selezione avendo anche poche informazioni, potranno guardare il video del candidato per farsi un'idea velocemente e poter preparare al meglio le proprie domande quando arriverà il momento di fare il colloquio finale di persona.

3. Fai in modo che i colloqui fisici siano l'eccezione e non più la regola

I video colloqui on demand sono molto efficaci per escludere rapidamente i candidati che non soddisfano le esigenze della posizione. Una volta completata questa fase di scrematura, i recruiter sanno che i candidati che incontreranno fisicamente hanno il potenziale per diventare i loro futuri collaboratori.

Infatti, le persone che arrivano per un colloquio di persona sono già state selezionate e identificate come i candidati più promettenti.

Incorporando il video colloquio on demand nel processo di selezione, puoi risparmiare tempo, denaro e liberarti da attività ripetitive e poco gratificanti. Il tutto mentre selezioni i candidati migliori .

Il video colloquio in differita

Allora, fai il grande passo!